Riflessioni sul fascismo italiano

Gregor A. James, Messina Antonio

Introduzione di Alessandro Campi

Prezzo € 10,90

€ 13,00

Collana: storie

Stiamo assistendo alla rinascita del fascismo? I recenti cambiamenti della destra politica a livello internazionale hanno spinto molti ad annunciare il ritorno di un’ideo­logia politica che si credeva superata con la Seconda guerra mondiale. Jihadisti, anti-jihadisti, autori di atti isolati di terrorismo, politici che incitano all’odio: tutti costoro sono spesso e indiscriminatamente etichettati come “fascisti” dai media e nel dibattito pubblico. “Fascismo” è un termine tornato di moda nel nostro vocabolario quotidiano, sebbene sovente utilizzato in una chiave polemica ed emotiva.
In questo libro-intervista, prendendo spunto dall’attualità storica, uno dei maggiori esperti mondiali sul fascismo e i movimenti autoritari prova a chiarire la confusione generata dall’uso improprio di questa etichetta. Al tempo stesso ripercorre i passaggi, spesso sfuggenti, del fascismo da un tempo storico all’altro e illustra i tratti che lo definiscono dal punto di vista ideologico e dell’azione politica.

Autori / Curatori

A. James Gregor è professore emerito di Scienza politica presso l’Università della California, a Berkeley. Allievo di Irwin Edman alla Columbia University, Senior Fellow nell’Istituto di Studi avanzati di Scienze sociali dell’Università ebraica di Gerusalemme, docente di Strategia di Guerra presso la Marine Corps University di Quantico in Virginia, è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito da parte del Governo italiano. È autore di trenta volumi, di cui il più recente è "Marxism and the Making of China: A Doctrinal History".

Antonio Messina studia la politica regionale in qualità di agente editoriale di manoscritti politici. Da diversi anni si occupa di ricerche sul totalitarismo fascista, alcune delle quali di prossima pubblicazione.

Alessandro Campi insegna Storia delle dottrine politiche nell’Università di Perugia. Nei suoi studi si è anche occupato, in chiave comparativa, del fascismo e dei regimi politici autoritari e totalitari novecenteschi.